lunedì 25 novembre 2019

La realizzazione tecnica e creativa della copertina di Digitalic numero 83

Da circa un anno sto curando la grafica del mensile Digitalic, “la rivista per chi ha la tecnologia nell'anima o per chi di professione fa l'innovatore: tecnologie, business, innovazione e design”, magazine che da sempre punta su copertine originali, e spesso realizzate sperimentando con tecniche e preziosi materiali innovativi. Ho pensato di raccontarvi come abbiamo creato alcune delle copertine, cominciando da quella del numero 83, uscito ad aprile 2019.

La grafica di copertina del numero 83 della rivista Digitalic

Il tema di questo numero è il cloud, perché abbiamo tutti un po’ la testa fra le nuvole, e lo scopo di questa copertina è ricordarcelo tramite un paper toy del cloud, un “omino” da staccare, montare e tenere sulla scrivania. La prima soluzione che ho proposto è stata quella di un paper toy prefustellato da staccare, piegare e incollare, ma successivamente abbiamo pensato di escludere l’utilizzo della colla e progettare un paper toy “autoportante”.


I template del paper toy, dalla soluzione in cui è richiesto l’utilizzo della colla per l’assemblaggio, alla versione “autoportante” per cui è sufficiente staccare il paper toy dalla cover, piegarlo e incastrare sul retro le linguette che fungono anche da base

Prova di montaggio della versione definitiva del paper toy

Per la grafica in quadricromia ho pensato di utilizzare diverse sfumature di ciano insieme a un magenta pieno, due dei mie colori preferiti, mentre per la testa/nuvola e le mani del paper toy una nobilitazione con un foil argento a specchio. Infine per impreziosire ulteriormente la cover abbiamo deciso di lucidare alcune parti con una verniciatura UV trasparente ad alto spessore.

L’immagine di copertina senza testata e strilli

La copertina con tutti gli elementi di quadricromia. Le parti su cui andrà applicato il foil argento vanno lasciate bianche, in modo da poter permettere una stesura della colla tale da garantire una perfetta adesione del foil

In nero la maschera delle zone su cui va applicato il foil, in giallo quella delle zone da lucidare

La copertina che mostra in anteprima le parti in cui va applicato il foil


L’immagine che mostra l’anteprima della verniciatura serigrafica UV


Il tracciato che la cartotecnica utilizza per fustellare e cordonare il paper toy

L’anteprima della grafica finale della copertina di Digitalic numero 83

Due versioni alternative della copertina

Il primo passaggio è la stampa in quadricromia UV, affidata a Ruggeri Grafiche di Modena, che garantisce dei colori pieni e brillanti. Per proteggere la stampa e rendere la copertina più resistente ai tagli e alle pieghe la Emilplast ha plastificato la cover con un film opaco. La stessa azienda si è occupata di nobilitare la stampa con la verniciatura serigrafica lucida spessorata, nonché della serigrafia del foil Alufin argento fornito da Luxoro, distributore esclusivo per l’Italia dei prodotti Kurz. Questa lavorazione serigrafica permette di applicare i foil senza l’uso di cliché, lasciando intonso il retro della pagina lavorata. La fustellatura, tecnica molto delicata, è stata effettuata da Cartotecnica Ma.Ga., che con la sua esperienza ha creato i punti di tenuta necessari a trattenere in ogni successivo passaggio la figura staccabile, ma anche a rendere semplici le operazioni di “montaggio” del paper toy.


Per la seconda di copertina ho realizzato uno schema dei passaggi da seguire per montare il paper toy

Ed ecco a voi il risultato finale: purtroppo non è facile rendere le nobilitazioni in foto, quindi di seguito posto alcuni scatti che cercano di mettere in evidenza le parti serigrafate in UV.


Il nostro omino nel cloud che fa capolino tra i bellissimi fiori di un ciliegio giapponese!

Sui pantaloni ho realizzato delle righe effetto gessato, mentre sulla maglietta ho riprodotto la /d di Digitalic come pattern

In questa foto è possibile vedere le righe e i quadratini realizzati in UV spessorato

Sulla testata ho realizzato un contorno in foil argento e una texture in vernice UV spessorata

Ecco il paper toy montato!

Spero abbiate trovato questo post interessante.
Alla prossima copertina!

giovedì 17 ottobre 2019

Becoming Mecha a Lucca Comics & Games 2019!

Manca poco alla prossima edizione di Lucca Comics & Games alla quale l'Associazione Culturale EVA IMPACT sarà presente con due incontri e una mostra inedita!

Becoming Mecha celebra la storia dei robot giapponesi sia con una mostra di scatti fotografici realizzati da Paolo S. Cavazza che vede protagonista una selezione opportunamente ragionata di mecha toy, messi gentilmente a disposizione dal collezionista Fabrizio Modina, sia con un interessante panel al quale parteciperanno anche gli amici di AnimeClick.itAnime & Manga [ITA] e Dimensione Fumetto.

Locandina della mostra Becoming Mecha. Foto di Paolo S. Cavazza - Grafica di Ivan Ricci.

La mostra è composta da 21 scatti fotografici, di cui ho curato la post-produzione, e sarà visitabile per tutta la durata della manifestazione, ovvero dal 20 ottobre al 3 novembre, presso il Giardino degli Osservanti nella Japan Town.

Locandina del panel Becoming Mecha. Foto di Paolo S. Cavazza - Grafica di Ivan Ricci.

Il panel invece si terrà venerdì 1° ottobre alle ore 17.00 presso la Cappella Guinigi.
Nella stessa giornata, ma alle ore 12.00 presso la Sala Show Chiesa di San Francesco (Japan Town), EVA IMPACT presenterà anche il panel Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion nel quale si analizzeranno e si metteranno a confronto le due serie TV capolavoro del Maestro Hideaki Anno, l’indimenticabile Nadia – Il mistero della pietra azzurra e lo sconvolgente Neon Genesis Evangelion.
Interverranno Ilaria Azzurra Caiazza e Filippo Petrucci di Distopia Evangelion, Italo Scanniello di Anime & Manga [ITA] e Mario Pasqualini di Dimensione Fumetto.
Durante il panel verranno presentate le pubblicazioni Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion e la rivista IMPACT 00 Prototype, oltre ad alcune anticipazioni sui prossimi progetti targati EVA IMPACT.

martedì 1 ottobre 2019

Ci vediamo al Romics con il panel “Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion”!

L'imminente edizione autunnale del Romics ospiterà un interessante incontro dedicato a Nadia - Il mistero della pietra azzurra e Neon Genesis Evangelion, le due opere più famose del maestro Hideaki Anno. Il panel Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion si terrà sabato 5 ottobre 2019 alle ore 16.00 presso la Sala Officina del Fumetto (Padiglione 7).

Interverranno al panel Ilaria Azzurra Caiazza (EVA IMPACT), Filippo Petrucci (Distopia Evangelion), Luca Moretti (Italo Kyogen Project) e il sottoscritto.

La locandina dell'evento. Illustrazione di Giulia C. Petrone.

Nella giornata di sabato 5 ottobre ci sarà la possibilità di tesserarsi e diventare Soci dell'Associazione Culturale EVA IMPACT e richiedere le esclusive pubblicazioni Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion e IMPACT 00 Prototype.

Per rimanere aggiornati seguite l’evento Facebook relativo al panel.

I progetti Blood Type: Blue Water – Nadia × Evangelion e IMPACT 00 Prototype sono dedicati alla memoria di Esther Alba Cristofori e Francesco Franzoi.

giovedì 11 aprile 2019

IMPACT, la rivista dell'Associazione Culturale EVA IMPACT


Sono davvero lieto di mostrarvi in anteprima il contenuto del numero 00 Prototype di IMPACT, la rivista di animazione riservata ai soci dell'Associazione Culturale EVA IMPACT.

La copertina del numero 00 di IMPACT, annuario sull'animazione e fumetto.
Illustrazione di Barbara Salvati, grafica di Ivan Ricci

In questo numero di IMPACT si parla di Neon Genesis Evangelion, FLCL, Darling in the Franxx, Ranma 1/2 e Steven Universe, con articoli scritti da esperti e appassionati di animazione giapponese.
I testi sono affiancati dalle bellissime opere realizzate da artisti italiani che gireranno l'Italia con la mostra IMPACT 2019 Exhibit. Di seguito una succosa anteprima di alcune pagine che compongono il magazine.

L'introduzione dedicata all'Associazione Culturale EVA IMPACT scritta dalla presidente Ilaria Azzurra Caiazza
affiancata dall'illustrazione dell'artista Matteo De Longis

L'articolo di Claudio Lai dedicato alla carriera di Kazuya Tsurumaki.
Illustrazione di Barbara Salvati

Gli articoli sono ad opera di Ilaria Azzurra Caiazza, Matteo Cinti, Claudio Lai, Cristiano Paglionico, Mario Pasqualini, Filippo Petrucci e Ivan Ricci.

Pagine dedicate all'anime FLCL. Illustrazione di Denny Minonne

L'articolo di Ivan Ricci dedicato a FLCL. Illustrazione di Riccardo Bacci

Gli artisti partecipanti al volume e alla mostra omonima sono: Giulia Adragna, Riccardo Bacci, Giorgio Battisti, Elena Brighittini, Isabella Cacciabaudo, Arianna Climaci, Matteo De Longis, Flavia De Vita, Federica Di Meo, Elisa Di Virgilio, Diana Mercolini, Denny Minonne, Davide Pelullo, Robin, Barbara Salvati, Lorenza Di Sepio, Alberto Vacca, Eva Villa e Alessia Vivenzio.


Articolo dedicato a Darling in the Franxx di Cristiano Paglionico 

Il frontespizio della sezione dedicata a Ranma 1/2. Illustrazione di Giulia Adragna

Articolo scritto da Mario Pasqualini di Dimensione Fumetto. Illustrazione di Federica Di Meo

Il volume sarà presentato al Napoli Comicon sabato 27 aprile alle ore 11.00 durante la conferenza Blood Type: Blue Water - Nadia x Evangelion dedicata alle serie Nadia - il mistero della pietra azzurra e Neon Genesis Evangelion.

Illustrazione di Diana Mercolini


Articolo su Steven Universe di Matteo Cinti. Illustrazione di Eva Villa

Illustrazione di Davide Pelullo

Illustrazione di Davide Pelullo

Questo numero della rivista è dedicato alla memoria degli artisti Esther Alba Cristofori e Francesco Franzoi.

Tutto su IMPACT 00 Prototype 
• 64 pagine in formato A5 (148×210 mm) stampate su carta classic demimatt patinata opaca 130 g/m² • Copertina stampata su carta classic demimatt gloss 300 g/m² con plastificazione lucida
• 26 illustrazioni originali a opera di artisti italiani
• 10 articoli scritti da esperti di animazione giapponese

La rivista è riservata ai soci dell'Associazione Culturale EVA IMPACT. Per conoscere le modalità per diventare socio e ricevere IMPACT vi rimando al sito dell'associazione.

Blood Type: Blue Water - Nadia x Evangelion, la nuova pubblicazione targata EVA IMPACT

Con orgoglio vi presento il nuovo progetto dell'Associazione Culturale EVA IMPACT, il volume Blood Type: Blue Water - Nadia x Evangelion, contenente articoli e illustrazioni dedicati alle serie capolavoro del regista Hideaki Anno: Neon Genesis Evangelion e Nadia - Il mistero della pietra azzurra.

La copertina di Blood Type: Blue Water - Nadia x Evangelion.
Illustrazione di Federica Di Meo. Grafica di Ivan Ricci

Il volume analizza la serie televisiva, il film e i personaggi di Nadia - Il mistero della pietra azzurra e li confronta con quelli del successivo Neon Genesis Evangelion.



Gli articoli, scritti da appassionati ed esperti di animazione giapponese, sono ad opera di Ilaria Azzurra Caiazza, Alessandro Falciatore, Andrea Fontana, Mario Pasqualini, Filippo Petrucci, Ivan Ricci, Elena Romanello, Italo Scanniello, Simone Serra e Massimo Soumaré.




Il volume contiene anche una lunga e preziosa appendice dedicata alla storia dello Studio Gainax realizzata da Filippo Petrucci di Distopia Evangelion.


Le pagine di Blood Type: Blue Water ospitano anche le opere dell'imperdibile mostra omonima incentrata su illustrazioni crossover tra le due serie trattate.
Gli artisti partecipanti sono: Giulia Adragna, Sara Antonellini, ASU, Riccardo Bacci, Isabella Cacciabaudo, Gabriele Cioffi, Arianna Climaci, Andrea “Yuu” Dentuto, Federica Di Meo, Elisa Di Virgilio, Emanuele Ercolani, Diana Mercolini, Igor Monti, Giancarlo Olivares, Giulia C. Petrone, Ilaria Saracco, Valeria Viero e Alessia Vivenzio.

Illustrazioni di Giulia Adragna e Sara Antonellini

Illustrazioni di Emanuele Ercolani e Diana Mercolini

Il volume sarà presentato durante il panel che si terrà al Comicon sabato 27 aprile alle ore 11.00.
La manifestazione napoletana ospiterà anche la mostra che sarà visitabile dal 25 al 28 aprile.

La locandina del panel Blood Type: Blue Water - Nadia x Evangelion
Illustrazione di Giulia C. Petrone - Grafica di Ivan Ricci

Il volume è dedicato alla memoria degli artisti Esther Alba Cristofori e Francesco Franzoi.

Tutto sul volume Blood Type: Blue Water - Nadia x Evangelion
• 60 pagine in formato A4 (210×297 mm) stampate su carta classic demimatt patinata opaca 130 g/m² • Copertina stampata su carta classic demimatt gloss 300 g/m² con plastificazione lucida
• 19 illustrazioni originali a opera di artisti italiani
• 10 articoli scritti da esperti di animazione giapponese

 Il volume è riservato ai soci sostenitori e benemeriti dell'Associazione Culturale EVA IMPACT. Per conoscere le modalità per diventare socio e ricevere il volume vi rimando al sito dell'associazione.