lunedì 19 aprile 2010

Strumenti, tecniche e materiali per costruire un paper toy (seconda parte)

:::Tutorial aggiornato il 03/05/2012 con la quarta parte:::

Ecco la seconda parte della guida sui tipi di materiali e strumenti che uso per stampare e assemblare i miei paper toy. Questa volta spiegherò come ritagliare un paper toy e quali strumenti usare per eseguire il taglio in maniera ottimale. Cominciamo:

COME TAGLIARE UN PAPER TOY
È arrivato il momento di ritagliare il nostro paper toy! Come tagliarlo nel migliore modo possibile? Semplice, basta munirsi di un buon bisturi o taglierino, una squadra o un righello (possibilmente di alluminio e con sotto-gomma antiscivolo) e un tappetino da taglio (va bene anche di grandezza media, ovvero 30x45).
So che la spesa non è piccola, ma il tappetino dura davvero a lungo, la squadra è “indistruttibile” e, in genere, sia i taglierini che i bisturi hanno nelle loro confezioni di acquisto un certo numero di lame di ricambio, quindi potrete usarle tranquillamente per un lungo periodo prima di doverne acquistare altre. Mi raccomando, fate molta attenzione nel maneggiare questi strumenti perché le lame sono affilatissime, quindi ogni volta che decidete di fare una pausa, o se dovete riposizionare la squadra per effettuare un nuovo taglio, riponete subito il bisturi nella confezione o dove non rischiate di urtarlo con le braccia. Stessa cosa vale per il taglierino che quando non si usa deve avere la lama ritratta. Attenzione anche alle squadre di alluminino che, nonostante siano spuntate, restano strumenti da maneggiare con cautela.
Trovare questi oggetti non sarà difficile se vi recate in una cartoleria specializzata o in un negozio di belle arti. Mi rendo conto però che a volte non è facile trovare il tappetino da taglio, quindi in questo caso vi consiglio di reperirlo tramite internet.


Ora che abbiamo tutti gli strumenti possiamo procedere con il taglio. Poggiamo il tappetino su un piano, il foglio stampato sul tappetino e posizionate la squadra o il righello a filo con la parte da tagliare. Cosa importante è proteggere con la squadra la parte stampata del foglio e tagliare quindi sulla parte non stampata. Questo aspetto è importante perché se vi scappa accidentalmente il taglierino, o il taglio non dovesse risultare preciso, quantomeno non rischiate di rovinare l'area stampata del foglio.

Quando effettuate un taglio cercate sempre di tenere il taglierino con la stessa inclinazione e con tutta la lunghezza della lama poggiata sul foglio. Per accompagnare i tagli più lunghi, se ne sentite il bisogno, interrompete l'azione di taglio lasciando il taglierino in posizione e spostate la mano che tiene ferma la squadra. Cercate di evitare di far scorrere la squadra di alluminio sul foglio mentre la posizionate perché può facilmente intaccarne la superficie. Per essere più sicuri potete mettere un foglio da fotocopia tra la squadra e il foglio stampato.

Ora bisogna piegare il paper toy appena tagliato.
Se cominciassimo a piegare manualmente il cartoncino noteremmo, in quei punti, delle grinze sulla carta e potremmo involontariamente causare il distacco del colore dalla superficie del foglio. C'è un trucco, però, che ci aiuta ad evitare questi problemi. Basta semplicemente passare il taglierino effettuando una leggerissima pressione su tutte le zone da piegare. A questo punto potete procedere manualmente a piegare tutte le aree senza rischiare di rovinare il paper toy.

Quando riporrete gli oggetti appena utilizzati fate attenzione alle lame e conservate il tappetino da taglio disteso su un piano orizzontale con superficie regolare. Questa cosa è molto importante perché se si conserva arrotolato o su un piano non liscio si rischia di rovinarlo irreparabilmente. Per non usurare troppo velocemente le lame di taglierini e bisturi, invece, vi consiglio di usarle con un cartoncino non troppo pesante. Quando poi vedete che il taglio comincia ad essere irregolare e che serve una maggiore pressione per tagliare la carta, sostituite pure la lama. Periodicamente pulite squadre e righelli con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol.

Fine seconda parte

Se avete altri consigli o suggerimenti al riguardo postate pure un commento.

Grazie.

• Leggi la prima parte

• Leggi la terza parte

• Leggi la quarta parte
Posta un commento